Bose Revolve Bluetooth

Una caratteristica di questo diffusore e’ che il suono è diffuso a 360 gradi, per una copertura uniforme e costante. Quando lo abbiamo provato noi lo abbiamo posizionato al centro della stanza, e abbiamo notato come il suono si propaga davvero in tutte le direzioni. Se lo posizioniamo vicino alla parete il suono si riflette in ogni angolo della stanza.  E pure progettato per portarlo all’aperto. Ci sono due tipi di grandezze. Uno ha un’autonomia di 12 ore circa. Altezza 15,2cm 8,2cm largo 8,2 cm profondo,  e pesa 0,66kg.  L’altro invece ha un’autonomia di 16 ore . 18,4cm di altezza 10,5cm largo e 10,5cm profondo. Pesa 0,9kg. La costruzione al suo interno è molto complessa e precisa, tutta l’esperienza Bose è all’opera.  Pur essendo un diffusore piccolo possiede due radiatori passivi, e bassi intensi e riduce le vibrazioni. Un diffusore che ha una timbrica precisa e molto dettagliata. Ovviamente stiamo parlando di un piccolo diffusore quindi non aspettatevi potenze da grandi impianti.  Ma pur sempre una purezza di suono inimitabile.

Compatto e portatile.
Compatto e portatile.

Conoscere ed usare l’equalizzatore

Tra le cose più importanti da conoscere in fase di missaggio e ascolto troviamo lequalizzatore. Non esistono delle regole precise per equalizzare, si va molto ad orecchio, tra laltro esistono delle linee di pensiero contrastanti, ma alcuni consigli di base possono rivelarsi utili sia in studio che nelle conferenze cioè live.

Come trovare le frequenze?

Nel caso in cui si percepisce una frequenza fastidiosa che si intende eliminare, prima di tutto bisogna individuarla, dopodiché bisognerà agire con un equalizzatore parametrico.

Rispetto ad un equalizzatore grafico che generalmente è presente su impianti casalinghi e permette di suddividere lo spettro sonoro in bande prefissate permettendo di tagliare o incrementare le frequenze, in un eq parametrico è possibile agire sulle frequenze in modo più preciso intervenendo sulla larghezza di banda (detta campana Q), il taglio o il boost (incremento) delle frequenze. Solitamente gli equalizzatori parametrici (professionali) sono dotati di manopole per i medio-bassi, medi, medio-alti e alti. Per i bassi e gli alti solitamente ci sono anche i controlli di shelf, che permettono un taglio (o boost) completo al di sotto o al di sopra di una determinata frequenza. 

In alcuni casi è possibile decidere anche la pendenza del taglio o del boost (incremento) dellequalizzazione. Quando un equalizzatore parametrico è sprovvisto della campana Q, viene definito semi-parametrico.

Adesso ritornanto allesempio fatto precedentemente, supponiamo di aver capito che la frequenza fastidiosa si trova nei medi, ma come facciamo ad individuare la zona precisa in cui si trova?

Ecco come fare:

– Impostare la larghezza di banda (campana Q) ad un valore basso in modo da operare in una fascia di frequenze ristretta.

– Alzare al max il volume muovendo lentamente il controllo della frequenza.

– In questo modo appena si sentirà una frequenza molto fastidiosa vorrà dire che è stata trovata la zona colpevole.

– A quel punto bisognerà abbassare il volume e fare un bel taglio.

Taglio dei bassi

Molti tecnici del suono tagliano tutto ciò che stà sotto i 40 Hz dal vivo in modo da fare una bella pulizia di frequenze che creano leffetto rimbombo, ovviamente tale pratica non va bene in studio di registrazione. In genere lo si fa in sale conferenze o comunque quando siamo dal vivo. 

Molti mixer, come anche molti amplificatori sono dotati di una funzioneche effettua questo taglio. E possibile fare un taglio sui 75-100hz a  strumenti che lavorano in un range di frequenze medio-alto (voci, chitarre, fiati). Molti microfoni sono dotati di un controllo che permette di tagliare le frequenze sotto i 75 Hz direttamente sulla capsula. Anche se nei live ad alcuni musicisti può dare fastidio tagliare le frequenze sotto i 40hz dato che il suono del SI basso lavora a 30 hz, posso assicurarvi che anche se si taglia tale frequenza per motivi psicoacustici verrà ricostruita dalle armoniche e dagli overtone alti.

La voce

Molti microfoni hanno una risposta che mette in risalto le frequenze medie, quindi un taglio sui medi ed un leggero boost sui bassi e gli alti può equilibrare questa scompensazione.Bisogna tenere in considerazione che ogni voce ha delle proprie caratteristiche, quindi va equalizzata in modo diverso. Una voce femminile di solito è carente di bassi e medi al contrario di una voce maschile che magari è piena di passi e necessita di un boost negli alti e nei medi. Un bost sui 3 kHz e tra i 7 e i 10 kHz aggiunge brillantezza indipendentemente dalle sue caratteristiche.

 

Molti pensano che equalizzare sia un lavoro basato soprattutto sull’incremento delle frequenze, niente di pii sbagliato. Quando si effettua un missaggio bisogna prima di tutto eliminare le frequenze indesiderate che rendono il mix confuso. Alcuni tecnici del suono tengono a mente la logica dellequalizzazione al contrario, ovvero se lo strumento è nel range delle frequenze basse, gli si da un boost sui medi e agli alti, se è nel range delle frequenze alte, gli si da un boost sui bassi. Un ottimo esempio è quello di aggiungere i bassi ad una voce femminile e gli alti ad una voce maschile.

Altri consigli

Lequalizzatore migliora la registrazione e l’eseguzione ma se in partenza si lavora su un mix pessimo non bisogna aspettarsi che faccia miracoli. Le orecchie umane sono più sensibili alle frequenze medio-alte, quindi evitate di enfatizzare troppo queste frequenze che possono rendere un mix stridente.

Lavorare sulle armoniche

Un boost sulle armoniche dona presenza, chiarezza e brillantezza, quindi consiglio di tenere in considerazione le seguenti frequenze per i rispettivi strumenti:

Basso: Armoniche basse 400 hz Armoniche alte 1.5 khz

Chitarra: Armoniche basse khz Armoniche alte 5 khz

Cassa: Armoniche basse 500 hz Armoniche alte 5 khz

Rullante: Armoniche basse 7 khz Armoniche alte 10 khz

 

Voce: Armoniche basse 5 khz Armoniche alte 10 khz

 

Sospensioni Bose

In molte delle automobili oggi in commercio il sistema di sospensione è costituito da due moduli (anteriore e posteriore) applicati alla parte inferiore della vettura. Grazie all’esperienza di Bose nel sistema spaziale o altri campi dell’aviazione, la BOSE fornisce una configurazione  in due moduli sostitutivi per le sospensioni anteriori e posteriori. Utilizzando questo approccio, i ricercatori hanno potuto adattare il sistema di sospensione BOSE alle vetture attualmente in produzione con l’apporto di modifiche minime.
I moduli anteriori BOSE utilizzano uno schema a montante MacPherson modificato, mentre i moduli posteriori utilizzano una giunzione a doppia forcella per il collegamento del motore elettromagnetico lineare con il corpo della vettura e ciascuna ruota. Il peso della vettura viene scaricato sulle molle di torsione. Il sistema di sospensione BOSE comprende inoltre un ammortizzatore per ciascuna ruota, per impedire che gli pneumatici rimbalzino perdendo aderenza alla strada. A differenza degli ammortizzatori tradizionali, che trasmettono le vibrazioni ai passeggeri riducendone il comfort, l’ammortizzatore BOSE non spinge sul corpo della vettura, garantendo così il comfort a bordo.

Prestazioni della vettura

Le vetture equipaggiate con le sospensioni BOSE sono state collaudate su una varietà di fondi stradali e in diverse condizioni, dimostrando i vantaggi in termini di comfort e controllo nella guida di ogni giorno. Le vetture sono state inoltre sottoposte a prove di durata e di maneggevolezza in circuiti di collaudo indipendenti.

Durante l’esecuzione in fase di collaudo di brusche sterzate (ad esempio un cambio di corsia), i conducenti avvertono immediatamente l’eliminazione del rollio del corpo della vettura, così come avvertono l’eliminazione del beccheggio durante brusche frenate o accelerazioni. I conducenti professionisti che hanno partecipato ai test hanno riferito un senso di sicurezza e controllo derivante da questi comportamenti. Dopo i test delle sospensioni BOSE su fondo accidentato, i collaudatori hanno dichiarato che la riduzione degli scossoni e del movimento complessivo del corpo della vettura migliorano il comfort dei passeggeri e il controllo del veicolo.

Link video: http://www.youtube.com/watch?v=OJTfyyjcumg

Per la prima volta le sospensioni BOSE dimostrano la possibilità di ottenere, nello stesso veicolo, il comfort di una berlina di lusso e il controllo di un’auto sportiva. Queste prestazioni sono il risultato di una combinazione proprietaria del meccanismo fisico di sospensione e degli algoritmi di controllo.

Quelli della Bose applicano questo tipo di pensiero innovativo a qualsiasi prodotto, dalle cuffie con microfono ai sistemi per l’Home Cinema, alle sospensioni per auto. Perché sono convinti che la vera innovazione nasca dal chiedersi come si possa migliorare qualcosa che già esiste.

Altri link video: http://www.youtube.com/watch?v=eSi6J-QK1lw

 

By Valentino

Bang & Olufsen BeoLab 14

Recensione di Valentino:

Bang & Olufsen BeoLab 14, è un sistema di medio-alta potenza a prestazioni veramente entusiasmanti inoltre con il plus di un design moderno e per nulla invasivo.

 

Stile, design, colori, materiali di qualità e, non per ultimo, prestazioni audio coinvolgenti: Bang & Olufsen mixa perfettamente tanti elementi diversi per ottenere un prodotto che può essere apprezzato per diversi aspetti. 

BO_1.jpgCerca un pubblico raffinato ed esigente la ditta scandinava da sempre, lo cattura con prodotti di grande fascino e di pari livello tecnologico. In questa occasione l’obiettivo è l’home theatre multicanale dalle forme futuristiche, ricercatissime, lontano anni luce dai grandi e poco attraenti componenti spesso utilizzati in situazioni simili.

BO_2.jpgIn bella evidenza per il BeoLab 14 è l’alluminio dei satelliti: piccoli, sottilissimi ed eleganti. Nel suo sistema Bang & Olufsen ne propone quattro oppure cinque: la differenza è che il sistema dedicato ha solo quattro satelliti e il subwoofer, perché come centrale utilizza il sistema audio del tv B&O; la versione per tutti gli altri televisori utilizza invece la classica configurazione con cinque satelliti e subwoofer

BO_3.jpgOvviamente il subwoofer del sistema è ben diverso dal “cubo” solito: materiale plastico composito dalla forma vagamente conica tronca. Il subwoofer va collocato tradizionalmente a terra mentre per i satelliti c’è più libertà di movimento: possono essere, infatti, bloccati a muro oppure utilizzare gli stand dedicati (in alluminio anche questi) per collocarli su un mobile, a pavimento o anche a soffitto. Il subwoofer scende fino a 40 Hz con un ottima sensibilità, 90 dB.

BO_4.jpg

In poco spazio c’è molta tecnologia a bordo del sistema BeoLab 14. A cominciare dai piccoli satelliti: struttura in alluminio con cover di tessuto disponibile in diversi colori, all’interno è installato un altoparlante da 65 mm di diametro. Ovviamente magneti al neodimio.  Per il subwoofer il box è in materiale plastico composito, l’altoparlante a  doppia bobina misura 200 mm ed emette verso il pavimento dando bassi tuonanti e ben calibrati. 

BO_5.jpgNello stesso box del subwoofer è stata collocata tutta la sezione di potenza che serve ad alimentare non solo il subwoofer stesso, ma anche i satelliti: amplificazione in Classe D da 140 watt per ognuno dei satelliti e 280 watt per il solo subwoofer; a questo si aggiunge il DSP (Digital sound processore) (che usa il chip di Analog Device ADSP-21478KSWZ) che gestisce tra le altre funzioni anche l’equalizzazione per la gamma bassa a seconda della posizione del subwoofer in ambiente. Anche se il sub scende solo si fa per dire a 40 Hz, non deve ingannare in quanto il bass-reflex ben accordato ed equilibrato fa percepire in ambiente gamme di frequenze naturali riflessi ben più bassi di 40 Hz. 

BO_6.jpgPer intervenire sulla gamma bassa sono a disposizione, sul fondo del mobile del subwoofer, degli switch meccanici che vanno regolati in base alla posizione del componente in ambiente: nel manuale del sistema c’è una piccola scheda che semplifica l’operazione.Ancora alla gamma bassa è dedicata una tecnologia proprietaria di Bang & Olufsen, la Adaptive Bass Linearisation (ABL), che da una parte ottimizza le prestazioni anche con altoparlanti di piccolo diametro e volumi di carico contenuti per dimensioni, dall’altra evita che i picchi di potenza possano “sporcare” il suono. La risposta in frequenza di questo sistema è di 40 Hz-20.000 Hz a 90 dB di sensibilità. Il BeoLab 14 è disponibile in versione a quattro o cinque satelliti, dove il primo si abbina ad un televisore Bang & Olufsen, mentre la seconda versione è di tipo universale e quindi abbinabile ad ogni tv o schermo. Con la prima soluzione è il sistema audio integrato nel televisore che diventa un canale centrale a tutti gli effetti.

Quando il sistema BeoLab 14 è collegato ad un tv B&O, un menù a schermo permette di regolare l’emissione di tutti gli altoparlanti del sistema.

Prezzo di listino: 3.295 euro quella con cinque satelliti. 2.995 quella con quattro satelliti.

 

 

 

 

 

 

Prova la tecnologia Bose e senti la differenza


 
Audio di incredibile realismo da un design straordinariamente compatto. Scopri i sistemi Wave di Bose. Ulteriori informazioni »  
Bose®
Sistemi Wave® Cuffie Sistemi TV Soluzioni per la musica digitale Sistemi home cinema Diffusori
Prova la tecnologia Bose e senti la differenza - Nuova vita alla musica e ai film
Questo blog  amico di Bose S.p.a vuole  presentarti alcune soluzioni semplici ed eleganti con le quali potrai apprezzare film, musica e contenuti multimediali con un suono ricco e potente di grande realismo; dai nostri migliori sistemi per l’Home Entertainment alle cuffie di alta qualità. Qualsiasi esigenza tu abbia in materia di audio, in casa o durante gli spostamenti, c’è un prodotto Bose® che può aggiungere una piacevole differenza alla tua vita.
Scopri cosa possono offrirti i prodotti Bose®.
Sistemi Wave® Sistemi Wave®

I sistemi musicali Wave® sono rinomati per essere in grado di produrre un suono di grande realismo da un design sorprendentemente compatto ed elegante. Ti basterà accenderlo per lasciarti sorprendere dall’incredibile chiarezza e dalla definizione del suono dei tuoi brani preferiti. La nostra esclusiva tecnologia dei diffusori a guida d’onda funziona in sinergia con tutte le altre tecnologie audio Bose per produrre prestazioni sorprendenti a tutti i livelli di ascolto. 

PROVARE PER CREDERE. 

 

Cuffie Bose OE2, non crederai alle tue orecchie

Cuffie Bose OE2.jpgCuffie OE2. 

Noterai la differenza nel momento stesso in cui le indosserai. Le cuffie audio Bose OE2 combinano un audio pieno e realistico e un comodo design on-ear. Ascolta i tuoi brani preferiti snodarsi sull’intera gamma di frequenze, dai bassi profondi agli alti cristallini.

L’avanzata struttura delle cuffie acustiche TriPort fa emergere tutta la profondità e la chiarezza della tua musica. Grazie all’esclusiva tecnologia Bose e all’innovativo design, i driver sono in grado di riprodurre bassi profondi nonostante le piccole dimensioni delle cuffie. Il risultato è un prodotto confortevole che riproduce l’intera gamma delle note basse bilanciate della tua musica. Provale di persona e scopri la differenza delle tecnologie Bose.

L’archetto è stato appositamente progettato per una vestibilità on-ear più confortevole senza punti di pressione. Queste cuffie sono sottili, leggere, ben bilanciate e dotate di un design profilato e di cuscinetti in memory foam che si adattano perfettamente alle tue orecchie. Oltre a garantire un audio ottimale, questo prodotto ha anche un design elegante ed è disponibile in due versioni: nei colori bianco e nero. E quando non utilizzi le cuffie, puoi ripiegarle facilmente e riporle nell’apposita custodia per il trasporto. Ecco cosa si intende per suono migliore.

 L’esclusiva tecnologia TriPort, della Bose è in grado di riprodurre un audio bilanciato anche nelle basse tonalità da un design on-ear leggero.

L’equalizzazione acustica Bose ottimizza la risposta in frequenza delle cuffie per garantire prestazioni audio impareggiabili.

  • L’avanzato design acustico fa emergere tutta la profondità e la chiarezza della tua musica.
  • L’archetto sottile e i cuscinetti in memory foam riducono i punti di pressione per una confortevole vestibilità on-ear.
  • Design profilato disponibile in bianco o nero.
  • Design ripiegabile per agevolare il trasporto nella custodia.
  • Rigorosamente progettate e testate per garantire una qualità duratura.


Sistema Bose Solo TV

1_speaker_.jpgTrasforma la tua esperienza TV

 

Adori guardare la TV? Presto ti piacerà ancora di più. Il sistema audio Bose Solo TV rivela tutti i dettagli nascosti e la profondità che dovresti sentire mentre guardi i tuoi programmi preferiti. Stiamo parlando di un suono che la maggior parte dei televisori a schermo piatto non può riprodurre attraverso i diffusori interni. Con un unico diffusore e un solo collegamento, non potrebbe essere più semplice.

03.jpgUn unico diffusore. Un solo collegamento.

 

Il sistema Bose Solo può essere posizionato sotto la maggior parte dei televisori fino a 32” (81 cm) e di molti schermi fino a 42” (106 cm). Rappresenta la scelta perfetta per la stanza principale o altri ambienti, come ad esempio la camera da letto. Effettua un collegamento al televisore, inserisci la spina del diffusore nella presa a muro e in pochi minuti potrai provare un’esperienza senza precedenti. Dopo un solo ascolto ti renderai conto che i tuoi programmi televisivi hanno un suono migliore di quanto potessi immaginare.

01.jpgPrestazioni eccellenti

 

Tutti i suoni che sentirai sono possibili grazie all’avanzata tecnologia del gruppo di diffusori Bose, che, nonostante l’ingombro ridotto del sistema, riproduce in maniera omogenea una vasta gamma di suoni in tutta la stanza. Inoltre, la tecnologia proprietaria di elaborazione del segnale digitale regola e ottimizza il suono a qualsiasi volume, perciò, quando guarderai il tuo programma preferito, non dovrai più precipitarti sul telecomando per abbassare il volume in caso di sbalzi improvvisi.

02.jpgSenti tutto quello che ti eri perso

 

Sono i tuoi programmi preferiti: serie TV, sitcom e reality show. Ciascuno di questi programmi racchiude un mondo di suoni. Porta i programmi che non puoi perderti a un altro livello con il sistema Bose Solo e scopri dialoghi limpidi e cristallini e lievi effetti sonori che non avevi mai notato prima. La tua esperienza TV quotidiana cambierà completamente.

Il sistema Bose Solo dispone di un cavo per il collegamento al televisore e di un semplice telecomando a quattro pulsanti che controlla volume, accensione e funzione mute. È inoltre disponibile un telecomando universale per chi desidera controllare altri componenti collegati alla TV.

By marmorica

Collegamento surround wireless SL2

Bose SL.jpgCollegamento surround wireless SL2

Bose a creato un sistema per eliminare i cavi  da un’estremità all’altra della stanza per collegare i diffusori posteriori. Questo trasmettitore/ricevitore produce un audio dai diffusori posteriori di qualità equivalente a quella di un sistema per l’intrattenimento domestico Bose  cablato, senza l’ingombro dei cavi.

Caratteristiche

  • Tecnologia di trasmissione wireless proprietaria che offre audio di qualità equivalente a quella di un sistema per l’intrattenimento domestico 5.1 cablato
  • Installazione semplificata e maggiore flessibilità di posizionamento dei diffusori posteriori
  • Compatibile con tutti i sistemi Lifestyle, compresi i modelli più vecchi basati su CD, e con tutti i sistemi per l’intrattenimento domestico Acoustimass® a 5 diffusori
 

Prodotti compatibili

  • Tutti i sistemi Lifestyle
  • Tutti i sistemi Acoustimass a 5 diffusori

Tecnologia TriPort degli auricolari Bose.

Struttura degli auricolari con TriPort.

La tecnologia esclusiva della Bose consente ai driver di creare bassi profondi pur mantenendo le caratteristiche strutturali di compattezza e leggerezza.

Il risultato è un paio di cuffie comode da indossare che consentono di ascoltare la musica con note basse piene e bilanciate.



Auricolare della Bose IE2.

Auricolari Bose IE2.jpgGli auricolari della Bose IE2 fissano uno standard elevato nella riproduzione audio. Sono dotate di un design acustico ottimizzato che consente di ottenere una riproduzione della musica più fluida e naturale. La nuova progettazione migliorata garantisce maggiore vestibilità e durata. Gli auricolari Bose IE2 riproducono la musica con una gamma sonora e un realismo maggiori rispetto agli auricolari tradizionali. Il design modificato della porta e l’esclusiva struttura delle cuffie acustiche TriPort garantiscono prestazioni audio più ricche e dettagliate nella riproduzione delle frequenze acute. Un suono più nitido anche a volumi elevati: una qualità che ci si aspetterebbe da cuffie di dimensioni molto maggiori.Gli esclusivi inserti in silicone Stayhear garantiscono una maggiore stabilità all’interno dell’orecchio durante l’esercizio fisico o altre attività sportive. Grazie ai materiali e al design all’avanguardia, gli inserti possono essere posizionati comodamente all’interno del padiglione auricolare e si adattano naturalmente al bordo superiore dell’orecchio. Gli inserti sono disponibili in tre diverse misure, per adattarsi alle esigenze dei diversi utenti e offrire un ascolto confortevole per ore.Gli inserti Stayhear sono inoltre progettati appositamente per rimanere fissati alle cuffie stesse e offrire, in conclusione, prestazioni migliori durante l’utilizzo in movimento. Gli auricolari IE2 sono più robuste che mai, grazie ai materiali e alle tecniche di fabbricazione e realizzazione all’avanguardia, che concorrono ad assicurare una qualità e una durata maggiore. Ogni cuffia viene sottoposta a test rigorosi per verificare che sia conforme agli standard di prestazioni e durata imposti dalla Bose.

Maggiore stabilità

Maggiore stabilità grazie agli esclusivi inserti Stayhear, che possono essere posizionati comodamente all’interno del padiglione auricolare e si adattano con naturalezza al bordo superiore dell’orecchio.

Design acustico ottimizzato

Design acustico ottimizzato che integra una nuova porta per consentire una riproduzione della musica più fluida e naturale.


Cos’è la tecnlogia TriPort che adotta questo sistema?

La tecnologia esclusiva della Bose detta TriPort consente ai driver di creare bassi profondi pur mantenendo le caratteristiche strutturali di compattezza e leggerezza. Il risultato è un paio di auricolari comode da indossare che consentono di ascoltare la musica con note basse piene e bilanciate.